Bern, 12nd june 2016 - It is a raining day in Bern, but the weather cannot stop women from all over the swiss and the world. It is a special Jubileum: 30 years for one of the most important Laufen, Schweizer FrauenLauf. A lot of itineraries with many different lenghts and the opportunity to choose the right one depending on the fit. I am ready for 15 km Nordic Walking, this time (it is my seventh run) alone coming from italy but with a big group from Finland. Why to be here? Not only for the atmosphere, really special, not only for the Nordic Walking, but also because here I can find the deep core of the only, real federalism in Europe. Arrival is exactly in front of the Swiss Parliament and it is always a deep emotion for me.  

 

Berna, 12 giugno 2016 - Piove da giorni, come in tutta Europa, ma nulla, quassù, ferma entusiasmo e determinazione delle oltre 15.000 donne (iscritte più di 16.000) giunte a Berna per celebrare la 30esima edizione della Schweizer Frauenlauf, corsa in città a cui da molti anni si associano i percorsi di Nordic Walking (5 e 15km). Essere qui, osservare le famiglie riunite alle partenza con almeno quattro generazioni al via lascia sempre senza parole e racconta di un Paese che ha sempre investito nel movimento, elemento essenziale della vita di ogni cittadino e strumento di integrazione in uno dei paesi più cosmopoliti dell'universo Ocse. Prima che un'esperienza sportiva, comunque entusiasmante e impegnativa, la Frauenlauf di Berna è innanzitutto un'esperienza culturale, approccio dinamico alla comprensione di un modello federalista che non ha eguali al mondo e che da oltre settecento anni testimonia della forza del Popolo che qui sceglie e decide il proprio futuro. Vivere a Berna qualche giorno, spostarsi solo con i mezzi di BernMobil, fruire delle infrastrutture è un primo modo per capire cosa sia il federalismo applicato che la Svizzera realizza e trasforma da secoli. Città ormai cosmopolita, conserva ancora i tratti tipici che ne hanno fatto il centro del federalismo politico. In questi giorni si celebrano inoltre le giornate del Patrimonio Unesco, di cui Berna è una delle perle svizzere. Accade così che in attesa di partire per i quindici chilometri, ci sia il tempo di visitare la Casa delle Generazioni, ospitata nell'antico Ospedale di Berna, a due passi dall'attuale stazione ferroviaria. Gioiello architettonico locale, propone ora una soluzione innovativa per una destinazione d'uso che risponde alle esigenze contemporanee. Il futuro, quassù, è anche di chi ormai maturo ha tempo da dedicare agli altri. E a giudicare dai cartelli che sul percorso incitano le nonne, la terza e la quarta età ha qui il sapore di una stagione ancora dinamica, certamente attiva. 

Chiara M.Battistoni, Juni2016